VMworld17 Era … Bello.

Come ho scritto nel mio ultimo post (Dai un’occhiata ), questa è stata la mia prima volta in #VMworld, quindi non sapevo cosa aspettarmi dal luogo stesso, dalle sessioni, dal pubblico, ecc. La mia missione era di incontrare persone interessanti e ascoltare cose interessanti nelle sessioni. Diciamo che le persone erano decisamente interessanti, piuttosto le sessioni leggermente meno.

Se iniziamo con le sessioni, mi aspettavo di ottenere di più e vedere come possiamo sfruttare i nuovi annunci e come i nostri clienti possono beneficiare di questi annunci.

VMware ha annunciato, come già sapete, la collaborazione con #AWS,

Cosa significa attualmente? L’offerta di AWS e VMware sarà spinta verso i clienti dal team VMware, il che significa che qui il team AWS è irrilevante dal punto di vista aziendale. La soluzione significa che otterrai una soluzione SDDC completa (vCenter, vSphere, vSAN, NSX) che contiene almeno quattro (4) nodi fisici e può scalare fino a sedici (16), puoi avere un SDDC completo dopo due ( 2) solo ore. Tuttavia, questa soluzione è attualmente disponibile solo in Oregon, USA

Stanno già parlando di espanderlo e all’inizio del 2018 sarà disponibile in altre regioni degli Stati Uniti alla fine del 2018 sarà disponibile anche in Europa.

Per cosa ne abbiamo bisogno? L’uso di questa soluzione ti consentirà di passare al cloud pubblico dal tuo cloud privato tramite VMware vRealize Automation, rendendolo una vera soluzione #hybrid #cloud. Nella prossima versione, sarai anche in grado di creare L2 VPN tra onprem e cloud pubblico che ti consentirà di spostare le macchine sul cloud e viceversa.

Non come VMware, non è possibile sottoscrivere un’iscrizione eccessiva nel cloud pubblico, quindi se una delle vostre istanze AWS non utilizza l’intero stack di questa risorsa, si tratta fondamentalmente di denaro buttato fuori. Inoltre, in genere con on-prem si utilizzano 50– Il 60% delle risorse al fine di mantenere il fattore di crescita e nel caso in cui sia necessario il failover delle macchine virtuali, mentre si utilizza SDDC in AWS è possibile ridimensionare il proprio SDDC ruotando su un host vSphere e automaticamente inizierà entro 10 minuti . Pertanto, è possibile utilizzare più cluster per la maggior parte del tempo e mantenerlo su base giornaliera circa il 90%. Inoltre, pensa ad avere un HA che aggiunge automaticamente un nuovo host al cluster, mantenendo quello vecchio disattivato in caso di errore HW.

Che dire dell’utilizzo dei servizi AWS con Vmware ? Tutti i servizi #AWS sono disponibili per l’uso tramite le VM sul lato VMware. Pensa di avere più VM VMware come database che sono tipi legacy e possono sfruttare le istanze EC2 Spot o persino ECS.

È impressionante. E infine, ma non l’hai sentito da me … Ho sentito che il possibile EBS (Amazon Elastic Block Store) sarà l’archiviazione per il cluster VMware vSphere, il NvME immagino che sarà il livello di memorizzazione nella cache nel prossimo futuro J. Un’altra funzionalità, Ancora … NON l’ho sentito da io, vRealize Automation sarà in grado di gestire anche VMware On-prem, VMware SDDC sul lato dei servizi Web AWS e AWS, otterrai un’unica dashboard con lo stesso aspetto grafico.

Gli annunci su #Pivotal #PKS in cima a VMware sono stati leggermente deludenti, intendo dire che stanno investendo molto nel Cloud Foundry dove dovrebbe essere una piattaforma aziendale e ora inoltre investiranno anche sul progetto Kubernetes che è un l’orchestrazione di container più utilizzata credo e diventi un tipo di standard, ma sembrava che PKS e PCF si sovrappongano, il che mi porta al perché continuare il PCF a lungo termine. D’altra parte, il futuro dei container integrati sembra buono e poter far funzionare VIC insieme a una VM sarà molto utile per la gestione del personale IT. Vedo un modo in cui PKS e #VIC lavoreranno in qualche modo insieme in futuro.

Credo che VMware abbia una lunga visione di come potranno sfruttare sempre di più questo, quindi aspettiamo e vediamo.

VMware Integrated OpenStack (VIO) ha anche presentato nuovi annunci e ritengo siano interessanti. Hanno aggiunto container che supportano gli utenti che possono eseguire VM accanto ai container su VIO. Utilizzando VMware vRealize Integration con VIO, ora è possibile incorporare i componenti OpenStack nei progetti. Le distribuzioni OpenStack ora possono essere gestite tramite l’interfaccia utente di Horizon come una scheda indipendente in vRA. È possibile ridimensionare in un’unica distribuzione VIO, più vCenter per ambienti di grandi dimensioni. Inoltre, hanno aggiunto il supporto per il ridimensionamento della VM live (CPU, memoria e disco) senza la necessità di arrestare la VM, hanno anche aggiunto Firewall come servizio e molto altro

C’è qualcosa di interessante che voglio condividere con te. Ho visitato gli stand per vedere le novità e se ci sono nuovi fornitori speciali nello show. Ho scoperto qualcosa di straordinario che non riesco a capire perché. Ho visto che hanno partecipato molte famose società di archiviazione e cerco di capire perché? Sto parlando di aziende come Infinidat, NetApp, PureStorage, HDS, Kaminario, Qnap e ovviamente EMC, HP tutte queste società hanno preso parte allo spettacolo, perché me lo chiedevo? Perché non sono riuscito a trovare qual è il nuovo messaggio che queste aziende stanno portando al tavolo. Non era quello che mi aspettavo da loro, ma come ho detto prima “Non sono venuto con le aspettative” J

In una rapida occhiata, #Rubrik ha realizzato una scena fantastica attorno al suo prodotto e hanno realizzato uno spettacolo piacevole, non so se il prodotto è ancora abbastanza lì, ma sono qui per fare rumore di sicuro. D’altra parte, #Veeam, che di solito è il mio venditore preferito, non ha portato a molti annunci importanti che puoi dire “WOW”. La funzionalità CDP è una buona cosa ed è giunto il momento di farlo e, naturalmente, il backup NAS, che è un must oggi per competere nei prodotti Enterprise con i giganti. A parte questo, non sono rimasto senza parole, ma vediamo la versione finale e vediamo come ci sorprenderanno.

Per concludere, vedo un futuro brillante per VMware con la collaborazione AWS, c’è molto potenziale qui e credo che in realtà bilancerà di più il mercato da aziende che sono entrate a pieno titolo nel cloud e aziende che erano solo on-prem. Questo è il mio momento clou ovviamente da VMworld quest’anno.

Ci vediamo l’anno prossimo # VMworld18 , è stata un’esperienza fantastica incontrare persone fantastiche, incontrare alcuni clienti e sinceramente anche godermi la meravigliosa città di Barcellona.