Alibaba Cloud Object Storage vs. IBM Cloud e Oracle Cloud Equivalent

La maggior parte dei provider di cloud pubblici fornisce l’archiviazione di oggetti per l’archiviazione di dati per scopi generici. L’archiviazione di oggetti è una soluzione di archiviazione ideale per l’uso nel cloud, poiché è progettata per un’enorme scalabilità, elevata affidabilità e basso costo. La memorizzazione degli oggetti funziona inserendo i dati in uno o più bucket di archiviazione, a cui è possibile accedere in modo programmatico.

Quasi tutti i provider di cloud pubblici offrono l’archiviazione degli oggetti ai propri abbonati, inclusi IBM, Oracle e Alibaba Cloud. In questo articolo, confrontiamo le offerte di archiviazione degli oggetti di ciascuno di questi provider cloud.

IBM Cloud Object Storage

Il cloud IBM definisce quattro diverse classi di archiviazione degli oggetti. La prima di queste classi si chiama semplicemente Standard. Questo è l’archivio oggetti di base di IBM, run-of-the-mill, ed è destinato ad essere utilizzato per carichi di lavoro attivi generici.

La seconda classe di archiviazione definita da IBM si chiama Vault. Come suggerisce il nome, Vault è destinato all’uso con dati a cui si accede raramente. A differenza dell’archiviazione standard, IBM impone una tariffa per l’accesso ai dati che risiedono all’interno dell’archiviazione Vault.

La terza classe di archiviazione degli oggetti di IBM è Cold Vault. Cold Vault è simile all’archiviazione Vault, in quanto è destinato all’uso con dati a cui non si accede frequentemente, ma si presume che i dati all’interno dell’archiviazione Cold Vault esistano principalmente in uno stato di archiviazione e raramente, se mai accessibili. Il costo per il recupero dei dati dall’archivio Cold Vault è maggiore di quello per il recupero dei dati dall’archivio Vault.

Il quarto e ultimo tipo di archiviazione degli oggetti definito da IBM è l’archiviazione Flex. L’archiviazione flessibile è progettata per l’uso con carichi di lavoro dinamici i cui modelli di accesso ai dati sono difficili da prevedere.

Indipendentemente dalla classe di archiviazione degli oggetti utilizzata, IBM utilizza un algoritmo di dispersione delle informazioni (IDA) simile alla codifica di cancellazione come meccanismo per determinare il posizionamento dei dati. Questo algoritmo è progettato per garantire sia la sicurezza dei dati sia l’affidabilità del recupero dei dati. L’algoritmo si basa sulla spanning dei dati attraverso un numero di nodi. Per motivi di sicurezza, nessuno dei nodi contiene una copia completa dei dati. Allo stesso tempo, tuttavia, la ridondanza viene implementata in modo da garantire che non tutti i nodi debbano essere online per recuperare i dati. I singoli nodi comunicano tra loro tramite TLS e un algoritmo Trasforma tutto o niente impedisce che i dati vengano divulgati se uno qualsiasi dei nodi risulta compromesso. I client comunicano con l’archiviazione degli oggetti utilizzando le comunicazioni HTTPS.

Oracle Cloud

Come IBM, Oracle ha progettato l’archiviazione di oggetti per ottenere affidabilità attraverso la ridondanza. Il servizio, progettato per una disponibilità del 99,95%, si estende su più server di archiviazione e su domini di disponibilità. Sebbene Oracle non sembri fornire una metrica di affidabilità, Oracle utilizza checksum per monitorare l’integrità dei dati e offre un meccanismo di correzione che può correggere automaticamente tutti i dati che risultano corrotti.

L’accesso all’archiviazione di oggetti Oracle si basa sull’Infrastruttura di Oracle Identity and Access Management, che garantisce che i dati siano accessibili solo agli utenti autorizzati che sono stati correttamente autenticati. La connettività all’archiviazione di oggetti Oracle si basa sul protocollo HTTPS, che garantisce che l’accesso ai dati sia crittografato con SSL. Inoltre, Oracle crittografa i dati inattivi utilizzando l’algoritmo di crittografia AES-256.

Servizio di archiviazione oggetti Alibaba Cloud

Il servizio di archiviazione oggetti (OSS) di Alibaba Cloud è progettato per fornire la migliore disponibilità, sicurezza e prestazioni possibili, pur essendo facilmente integrabile con carichi di lavoro esistenti e applicazioni di terze parti. Il servizio garantisce una disponibilità del 99,9% e un’affidabilità del 99,9999999%. In effetti, Alibaba Cloud memorizza tre copie complete di ciascun oggetto.

I client accedono a OSS utilizzando la connettività crittografata HTTPS e Alibaba Cloud fornisce anche archiviazione cloud crittografata per proteggere i dati inattivi. Inoltre, la società ha implementato strategie di difesa approfondite per proteggersi da attacchi DDoS (Distributed Denial of Service) e accessi non autorizzati alla registrazione.

Forse il motivo più convincente per utilizzare Alibaba Cloud OSS è la sua prestazione grezza. Il servizio è valutato per gestire oltre 50.000 richieste al secondo e supporta richieste multiple di lettura / scrittura simultanee. All’interno delle singole regioni, Alibaba Cloud utilizza un sistema di accesso alla rete multilinea Border Gateway Protocol per ottenere le migliori prestazioni possibili. In effetti, il servizio è specificamente progettato per consentire l’aggiunta di nuovi contenuti a un oggetto esistente, il che consente di riprodurre un video anche se il file non è stato ancora completamente scritto.

Alibaba Cloud offre molteplici metodi di integrazione per il suo archivio oggetti basato su cloud. Come probabilmente ci si aspetterebbe, l’archiviazione degli oggetti si integra perfettamente con altri servizi Alibaba Cloud come Content Delivery Network (CDN) e Elastic Compute Service (ECS). È anche possibile collegare applicazioni Web (comprese le applicazioni Web mobili) al servizio utilizzando API RESTful, SDK e strumenti client. Alibaba offre anche una console dedicata per l’accesso e il monitoraggio della memorizzazione degli oggetti.

Vale anche la pena notare che Alibaba Cloud offre funzionalità automatizzate di gestione del ciclo di vita dei dati per l’archiviazione degli oggetti. È possibile impostare criteri che elimineranno automaticamente i dati obsoleti o trasferiranno tali dati a una memoria a costi inferiori.

Alibaba Cloud offre attualmente una versione di prova gratuita dei propri servizi cloud. È possibile registrarsi per un abbonamento di prova gratuito all’indirizzo: https://www.alibabacloud.com/campaign/free-trial#free-products. Il periodo di prova include un credito di $ 300 che può essere utilizzato per esplorare le varie offerte cloud di Alibaba.

Conclusione

Sebbene quasi tutti i provider di servizi cloud offrano una soluzione di archiviazione degli oggetti, non tutte le piattaforme di archiviazione degli oggetti vengono create allo stesso modo. Quando si valutano le opzioni, è importante considerare le prestazioni, l’affidabilità, la sicurezza e tutte le funzionalità extra come la gestione automatizzata del ciclo di vita dei dati.

Biografia dell’autore:

Brien Posey è un collaboratore di Fixate IO e un MVP Microsoft 16 volte con oltre due decenni di esperienza IT. Prima di diventare freelance, Brien era CIO per una catena nazionale di ospedali e strutture sanitarie. Ha anche lavorato come capo ingegnere di rete per il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti a Fort Knox. Brien ha anche lavorato come amministratore di rete per alcune delle più grandi compagnie assicurative in America. Oltre al suo continuo lavoro nell’IT, Brien ha trascorso gli ultimi tre anni ad allenarsi come Candidato Astronauta in Scienza Commerciale per una missione di studio delle nuvole mesosferiche polari dallo spazio. Puoi seguire l’addestramento sui voli spaziali di Posey su www.brienposey.com/space

Riferimento:

https://www.alibabacloud.com/blog/Alibaba-Cloud-Object-Storage-vs-IBM-Cloud-and-Oracle-Cloud-Equivalent_p293464?spm=a2c41.11204207.0.0