Modulo 3 EID100: il cloud e il cloud computing

Sin dall’introduzione di “Internet”, le persone hanno cercato di trovare modi per renderlo più efficiente e accessibile, espandendo al contempo le sue capacità e funzioni.

Un’idea che esiste fin dagli albori di Internet è “la nuvola”. Uno spazio virtuale in cui è possibile archiviare i file, ospitare le applicazioni e gestire i database, tra le altre cose. L’idea e l’obiettivo del cloud è quello di eliminare la necessità di archiviazione / utilizzo locale dei servizi informatici, a favore del loro spostamento fuori sede e del pagamento di una società di terze parti per ospitare la loro elaborazione sui loro server.

Ciò può essere vantaggioso per molte piccole imprese per evitare ingenti costi iniziali di potenza e archiviazione locali di elaborazione, aumentare la flessibilità d’uso e l’accesso al software per i dipendenti, aumentare la capacità e l’efficienza di collaborare con i colleghi su progetti e attività e aumentare l’integrazione con altri servizi di base necessari per gestire un’attività come risorse umane, marketing e amministrazione (Lavoie, 2015).

Un esempio estremamente rilevante di un servizio cloud sono i servizi cloud di Adobe. Adobe è una società di software che offre molte opzioni creative e di software multimediale come fotoritocco Photoshop, lettore PDF e editing video Premiere. Nel 2013 hanno spostato i loro programmi su un cloud online per consentire un facile accesso e molte delle cose elencate in precedenza in questo post. Adobe addebita all’utente una tariffa mensile o annuale per accedere al servizio basato su cloud.

Tutto sommato, è chiaro che “il cloud” ha aiutato e continuerà ad aiutare le aziende a funzionare in modo più efficiente. Le aziende stanno comprendendo che se vogliono rimanere pertinenti, devono spostare il loro servizio sul cloud per aumentare la facilità di accesso per i clienti attuali e potenziali.

Lavoie, Andre. (2015). 4 motivi per cui le piccole imprese dovrebbero passare al cloud. Imprenditore. Estratto da, https://www.entrepreneur.com/article/245784